L’interior design dopo l’emergenza

By 12 Giugno 2020Eventi, Interviste

Lo spazio domestico si sta evolvendo per venire incontro alle nuove esigenze. Una trasformazione che chiama in causa l’interior design. Tre linee guida: estetica, funzione, benessere.

Ne hanno dialogato tre professionisti esperti del settore con cui collabora Travertini e Pietre.

“Estetica, funzione, benessere” riassume così Gianpiero Brunelli quello che sarà il ruolo dell’interior design dopo l’emergenza. Di come sta cambiando lo spazio domestico e non solo hanno dialogato Gianpiero insieme a Michele Volpi e Stefano Bergami nell’incontro “Hygge meets interior design” promosso da #Hygge. I tre partecipanti collaborano con Travertini e Pietre e fanno parte di AIPI (Associazione Italia Progettisti d’Interni) con cui Travertini e Pietre ha organizzato eventi tra i quali uno dedicato al marmo.

La casa infatti si appresta a diventare un luogo sempre più centrale nella vita di tutti. A cominciare dal lavoro. Esiste uno spazio dedicato a lavoro? La luce è adatta? E i colori? Gli accessori sono funzionali alle esigenze? Nel suo intervento infatti Brunelli ha analizzato nel dettaglio il lavoro da casa puntualizzando sulla differenza tra smart working e home office e le soluzioni che si dovranno predisporre. Da qui la sfida di conciliare il lato più estetico con il benessere e la funzionalità. L’interior designer diventa indispensabile dunque per star bene.

Lorenzo Somigli

Author Lorenzo Somigli

Lorenzo Somigli. Classe 1996. La scrittura una passione da sempre. Lavoro come redattore, opinionista per Lady Radio, ufficio stampa di Sporteams, Santo Stefano Basket e AISLA Firenze e copywriter.

More posts by Lorenzo Somigli

Leave a Reply